La Chiesa di S.Ambrogio - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Territorio | Cultura | La Chiesa di S.Ambrogio - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

CHIESA DI S. AMBROGIO

 

La Chiesa di S.Ambrogio

L'epoca di costruzione della parrocchiale può essere datata tra XI ed il XIII secolo. Le motivazioni che portano a questa collocazione storica sono le seguenti:
una tradizione dice che sia stata costruita tra il 1130 ed il 1170
la dedicazione alla deposizione di S. Ambrogio ci porta a pensare che l'origine di detta chiesa debba essere collocata alla presenza dei canonici di S. Ambrogio nel territorio di Trezzano, infatti i documenti si ha la certezza che nell'anno 1195 detti canonici hanno acquistato i terreni in loco.
Senz'altro venne costruita prima del 1233 anno in cui iniziarono i lavori per la costruzione del Naviglio Grande (tratto Abbiategrasso-Milano) o perché il pavimento originario della chiesa è sotto quello dell'attuale di oltre un metro.
Una pianta della Chiesa risale, nei documenti della visita di S. Carlo Borromeo, al 1500.
Mentre la facciata sembra più recente, forse ricostruita dopo il rialzamento del pavimento, l'interno della chiesa è dio un bellissimo gotico anche se i suoi archi, per i motivi sopra accennati, sono mozzi ed alquanto aperti.
La facciata originariamente aveva tre porte di ingresso, poi due laterali vennero chiuse e nella fase di restauro di nuovo riaperte e rivestite di bussola interna.
Nel maggio del 1969 durante la scrostatura della facciata, vennero alla luce tre bellissime finestre-trifora impropria- ora lasciate aperte che danno alla facciata stessa solennità. Le due finestre a mezzaluna, poste all'altezza dell'organo sono di fattura posteriore.
Un meraviglioso campanile in mattoni a vista si slancia verso il cielo anche se con la posa delle cinque campane venne rovinato nella sua estetica primitiva ancor più peggiorata con la costruzione dell'orologio.
La chiesa è legata a due nomi di grande importanza: SanCarlo Borromeo e Bernardino Luini.
In una delle prime sere del novembre del 1584 Carlo Borromeo Cardinale di Milano veniva riportato febbricitante da Abbiategrasso a Milano su una barca lungo il naviglio. A Trezzano volle fermare la barca, ne discese e si recò nella chiesa di S. Ambrogio a pregare un poco davanti all'effige della Madonna di Bernardino Luini, quindi proseguì per Milano dove morì il 4 novembre 1584.
Il Beato cardinale Schuster il 6 marzo 1954 proclamò la chiesa di S. Ambrogio Santuario di Maria, invitando a onorare l'affresco del Luini,. Come madonna di S. Carlo, proclamandola Patrona della bassa Milanese ed effige miracolosa.
 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (129 valutazioni)