Incendio Ex Scapa Italia, i prossimi passi - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Incendio Ex Scapa Italia, i prossimi passi

 

Trezzano sul Naviglio, 14 ottobre 2017 – Si è concluso ieri sera alle 20 l’intervento del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano, impegnati a spegnere l’incendio divampato attorno alle 15 di giovedì pomeriggio nell’area della Ex Scapa Italia in via Cellini. 
Le fiamme hanno interessato un capannone di circa 5 mila metri quadrati, in disuso e privo di materiale di stoccaggio, originariamente adibito a deposito di alimentari, costituito in parte da celle frigorifere di superfici mediamente di 400/500 metri quadrati. 
Secondo quanto riferisce la relazione dei Vigili del Fuoco, l’incendio si è sviluppato all’interno delle celle, interessando prevalentemente le strutture in laminato che componevano le pareti e i soffitti. Accedere all’interno della zona non è stato semplice per i Vigili del Fuoco a causa del rischio di cedimento. 
La copertura all’interno del corpo è risultata composta da tegoli prefabbricati in cemento armato coperti da lamiera grecata con incapsulata una struttura con presenza di amianto. Personale NBCR (Nucleare Batteriologico Chimico Radiologico) ha provveduto al monitoraggio dell’aria sia nel sito che in diversi punti adiacenti rilevando quantità di agenti inquinanti non pericolosi per la popolazione. 

Dal tardo pomeriggio di giovedì, come prevede il Piano di Emergenza Comunale, è stata attivata l’Unità di Crisi Locale coinvolgendo anche i Comuni limitrofi con la Polizia locale, i volontari di Protezione Civile del COM2, i tecnici comunali, i Sindaci. Sul luogo dell’incendio anche i tecnici di ATS e ARPA, la Protezione Civile di Milano, la maxiemergenze AREU 118, alcuni rappresentanti della proprietà, i tecnici di Enel. 

“L’intervento – spiega il sindaco Fabio Bottero – si è concluso ieri sera alle 20. Ringrazio ancora una volta i Vigili del Fuoco, i Carabinieri, la Protezione Civile, ARPA Lombardia, ATS, Polizia Locale e tutte le Persone coinvolte nella gestione di questa emergenza: da parte mia e di tutta l’Amministrazione rivolgo i miei più cari auguri al Vigile del Fuoco lievemente infortunatosi durante le operazioni di spegnimento”. 

“Prescriveremo ora alla proprietà – continua il sindaco – di mettere in sicurezza l’area ed effettuare immediatamente ogni necessaria verifica circa le condizioni di parte della copertura contenente amianto e di tutta la struttura. Attendiamo nel frattempo anche i risultati definitivi delle analisi di ARPA. Contiamo anche che si faccia luce sulle cause dell’accaduto non ne conosciamo ancora la natura e ci affidiamo alle indagini degli inquirenti”. 
 
Comunicazione istituzionale
comunicazione@comune.trezzano-sul-naviglio.mi.it


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (11 valutazioni)