Manutenzione scuole - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Manutenzione scuole

 

Trezzano sul Naviglio, 5 ottobre 2018 – Al via per un anno scolastico una nuova collaborazione tra il Comune e gli Istituti Comprensivi trezzanesi per realizzare, in via sperimentale, una serie di interventi di manutenzione ordinaria. Il protocollo d’intesa permetterà agli Istituti di realizzare in proprio opere da elettricista, idraulico, falegname, fabbro, vetraio, decoratore, muratore e opere da tappezzeria, manutenzione di arredi, facchinaggio e logistica, smaltimento rifiuti. 

“L’accordo tra Comune e Istituti scolastici – spiega l’assessore all’Istruzione Leo Damiani –prevede il riconoscimento delle risorse finanziarie necessarie per la realizzazione dei lavori, in base alla Legge n. 3 del 1996. La nostra Amministrazione, sulla base delle spese storiche effettuate ogni anno per le scuole, ha riconosciuto 26 mila euro per l’Istituto Franceschi e 22 mila euro per l’Istituto Gobetti, con una prima rata da versare a seguito della sottoscrizione e una seconda indicativamente a marzo: le spese sostenute saranno poi debitamente rendicontate”. 

“Il Comune stanzia 50 mila euro di fondi ogni anno – aggiunge il sindaco Fabio Bottero – per il Piano di Diritto allo Studio che stiamo completando, in modo da contribuire all’offerta formativa dei nostri Istituti scolastici e all’assistenza educativa agli alunni con disabilità. Al contempo è nostro compito occuparci della manutenzione ordinaria: con questo protocollo d’intesa che sperimentiamo per un anno, abbiamo l’obiettivo di semplificare le procedure in modo che i gli Istituti possano intervenire autonomamente laddove sia necessario e con maggiore celerità. Eventuali fondi aggiuntivi potranno essere trasferiti in base alle esigenze e alle disponibilità di bilancio, mentre resteranno in capo al Comune gli interventi di manutenzione straordinaria e tutti i lavori che implicano il rilascio di dichiarazione di conformità (legge n. 46/1990). Proseguiamo con determinazione, come fatto per tutto il mandato, nel dare il nostro contributo per garantire la migliore formazione educativa e umana dei nostri ragazzi”. 


 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (18 valutazioni)