Residui polveri ferrose, l’attenzione resta alta - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Residui polveri ferrose, l’attenzione resta alta

 

Trezzano sul Naviglio, 24 gennaio 2019 – “Stiamo seguendo giorno per giorno gli interventi eseguiti dalla azienda Giancarlo Perego Spa in seguito alla nostra ordinanza, restiamo in contatto costante con ARPA che abbiamo invitato a un nuovo sopralluogo la prossima settimana anche per verificare insieme altre aziende della zona. In tutta trasparenza riferiremo ai cittadini e al Consiglio comunale già programmato per il 6 febbraio. Comprendiamo la preoccupazione, però chiediamo di evitare  le polemiche e gli allarmismi ingiustificati: lasciamo lavorare gli Enti preposti, tocca a loro dare le risposte giuste!”. 

Così il sindaco Fabio Bottero oggi torna a chiarire la situazione dei residui di “polveri ferrose” rinvenute su alcuni balconi di abitazioni della zona sud del quartiere Marchesina così come denunciato da un esposto ad Arpa nei mesi scorsi. 
I tecnici di Arpa hanno effettuato due controlli a novembre e il mese successivo hanno inviato la documentazione all’Ufficio tecnico del Comune che, con un’ordinanza di gennaio, ha prescritto all’azienda Giancarlo Perego Spa di adottare alcune misure, tra cui la pulizia dei piazzali e delle aree scoperte e la fornitura di vasche di contenimento per fusti di olii nuovi ed esausti. 

“Fino ad oggi – spiega il sindaco – non possiamo fare alcuna correlazione diretta tra questi residui di polveri ferrose e la ditta Giancarlo Perego Spa o le altre aziende della zona, ma è nostro dovere e intendimento effettuare tutti i controlli necessari (e per questo chiediamo il continuo supporto di ARPA e ATS) e verificare costantemente che l’Ordinanza venga rispettata. Ieri mattina il responsabile dell’Ufficio tecnico e il comandante della Polizia locale hanno eseguito un ulteriore sopralluogo alla Giancarlo Perego Spa (e ne hanno già in programma un altro per settimana prossima insieme ad ARPA). Tra i vari interventi adottati, la ditta ha attivato un servizio permanente di pulizia di piazzali e aree scoperte e ha deciso di sostituire le parti più sporche della copertura in prossimità del punto di emissione del capannone, dove dichiarano di non aver comunque ravvisato polveri ferrose. Ci hanno inoltre comunicato che domani (venerdì 25) provvederanno ai campionamenti per l’esecuzione delle analisi della contaminazione della copertura”. 

Inoltre la azienda Giancarlo Perego Spa ha trasmesso al Comune la documentazione sulle analisi condotte nel 2017 e nel 2018 relativamente allo stato di salubrità delle immissioni in atmosfera e nelle singole postazioni di lavoro: tutti i valori sono al di sotto dei limiti previsti dalla normativa. 
Ed è già programmato per la prossima settimana un ulteriore sopralluogo presso lo stabilimento a cui parteciperà anche Arpa.

“Siamo in contatto anche con altre aziende della zona – conclude Bottero – che ringraziamo per la disponibilità e collaborazione nell’intento di comprendere le cause di questi depositi. Ci tengo a ringraziare anche la stessa Giancarlo Perego Spa per la totale collaborazione: restiamo fermi e attenti nel verificare che tutte le prescrizioni di Arpa siano rispettate fedelmente una ad una senza però demonizzare una realtà che contribuisce allo sviluppo del territorio da più di 50 anni”. 
 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (130 valutazioni)