Amministratori si diventa - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Amministratori si diventa

 
Trezzano sul Naviglio, 21 novembre 2019 – È iniziata una nuova avventura per molti studenti trezzanesi. Conclusa la campagna elettorale presso gli istituti scolastici, sabato 23 novembre alle 10 nella Sala consiliare al primo piano del Centro Socio Culturale di via Manzoni si insedierà il nuovo Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, una risorsa importantissima per l’intera comunità. Il CCR dà voce ai bambini e ai ragazzi della città e favorisce la collaborazione tra scuole e Amministrazione comunale, è composto dai rappresentanti di ogni scuola, portavoce di tutti i compagni di classe.
“Sabato saremo insieme ai nostri ragazzi – dichiara il sindaco Fabio Bottero – per sostenerli e augurare loro un buon lavoro con la speranza di non deluderli e ricevere suggerimenti e proposte per migliorare la nostra città e renderla sempre di più a misura di bambino. Ringrazio le scuole trezzanesi che ancora una volta hanno accolto la nostra proposta di creare il Consiglio dei Ragazzi e accompagneranno insieme noi gli eletti e i compagni nel loro percorso di crescita”.
Il CCR è nato a New York negli Stati Uniti il 20 novembre 1989 quando è stata firmata la Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che quest’anno compie 30 anni. Oltre a fissare i principi fondamentali per la crescita, la Convenzione promuove infatti anche la partecipazione dei più piccoli nelle istituzioni: “Il CCR trezzanese – aggiunge l’assessore Cristina De Filippi – è un progetto di educazione alla vita pubblica finalizzato a promuovere la partecipazione dei ragazzi alla vita della comunità locale: i ragazzi e le ragazze possono sperimentare direttamente il diritto alla cittadinanza attraverso il dialogo, il confronto, la scelta, la valutazione, la collaborazione”.
I consiglieri eletti all’interno dei due Istituti Comprensivi Franceschi e Gobetti sono 49 (classi quarte e quinte delle scuole primarie e classi prime e seconde delle scuole secondarie di primo grado). In occasione della prima seduta, il 23 novembre, tra i consiglieri eletti, chi lo desidera si potrà candidare per la carica di sindaco presentando al Consiglio il proprio programma: il consigliere che otterrà più voti, diventerà il sindaco dei Ragazzi, mentre i restanti non eletti saranno nominati in successione presidente del Consiglio comunali e assessori (Sport e Pubblica Istruzione; Politiche Giovanili, Servizi sociali e Associazionismo; Lavori pubblici, Protezione Civile, Bilancio; Cultura e Biblioteche; Edilizia Privata, Viabilità, Trasparenza; Politiche Ambientali, animali, Mobilità, Eventi, Gemellaggio).

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (4 valutazioni)