Una città più solidale, attenta alle fragilità, ai bambini, al verde - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Una città più solidale, attenta alle fragilità, ai bambini, al verde

 
Trezzano sul Naviglio, 13 dicembre 2019 – A fine ottobre la Giunta comunale ha approvato lo schema del bilancio di previsione 2020-2022 che martedì 17 dicembre sarà discusso e approvato dal Consiglio comunale. Si tratta del documento più importante del Comune perché dà l’indirizzo politico sulle azioni da intraprendere per la città e stabilisce le risorse da destinare a favore della comunità e del territorio.
Un appuntamento fondamentale per l’Amministrazione comunale che, dopo anni, finalmente approva il bilancio di previsione entro il mese di dicembre.
“Un traguardo importante – spiega il vice sindaco Domenico Spendio, assessore al Bilancio – per cui abbiamo lavorato a lungo e con impegno insieme agli uffici:  eviteremo così l’esercizio provvisorio e soprattutto saremo esonerati da alcune prescrizioni: non si dovrà il fare piano triennale di contenimento delle spese di funzionamento; viene meno l’obbligo di contenere le spese per acquisto, manutenzione e noleggio delle autovetture; vengono meno specifici obblighi per spese di locazione e manutenzione immobili. Anche per i prossimi anni, proseguiamo con la messa in sicurezza del bilancio con particolare attenzione alle misure cautelative (il fondo di riserva, il fondo contenziosi, il fondo crediti dubbia esigibilità), aumentando l’accantonamento. Anche grazie a questo il nostro bilancio, ponendo grande attenzione al sociale, alle fragilità, alle manutenzioni e all’ambiente, può confermare i tanti progetti avviati per la nostra comunità”.
“Anche per i prossimi anni – aggiunge il sindaco Fabio Bottero – confermiamo i servizi a favore dei più deboli, mantenendo progetti come il Tavolo fragilità insieme alle Caritas cittadine ed Explorabile, aumentando il sostegno alla disabilità (di 31 mila euro) o confermando i fondi per il Piano di diritto allo Studio (con 100 mila euro complessivi per i due Istituti comprensivi) a cui si aggiungono 48 mila euro complessivi annuali per la convenzione con le stesse scuole per la manutenzione ordinaria che abbiamo già rinnovato per i prossimi quattro anni. Una precisa scelta politica a fronte di nessun aumento delle tariffe dei servizi a domanda individuale”.
In forte aumento anche l’impegno dell’Amministrazione comunale nella lotta all’evasione fiscale con 1 milione e 200 mila euro per il recupero di IMU non pagata negli anni scorsi (con un aumento di 100 mila euro rispetto allo scorso anno) e 400 mila per il recupero della TARI (con un aumento di 100 mila euro). Aumenta anche il capitolo sulle contravvenzioni per le infrazioni al codice della strada (250 mila euro in più rispetto allo scorso anno), passando da 1,5 milioni di euro a 1,75 milioni (la proiezione introiti per il 2019 si attesta su oltre 2 milioni di euro).
Anche sul fronte delle manutenzioni e della tutela dell’ambiente l’impegno dell’Amministrazione è in continua crescita: per le strade e marciapiedi previsti fondi per 347 mila euro oltre a 130 mila per la messa in sicurezza del cavalcavia sulla Vigevanese. Aumentano anche gli stanziamenti per il verde, i parchi, i giardini per completare la riqualificazione degli spazi cittadini frequentati da bambini e famiglie. È confermato inoltre lo stanziamento di 488 mila euro per la bonifica da amianto della scuola Giacosa: “Abbiamo destinato a questo intervento gli oneri di urbanizzazione per l’intervento della ex Demalena – spiega il sindaco Bottero – e sarà pertanto l’operatore a realizzarla e finanziarla: la scuola è in sicurezza ma abbiamo deciso comunque effettuare la bonifica, destinando gli oneri a questo e non ad altri progetti perché riteniamo che la salute dei nostri bambini vada tutelata senza riserve”.
 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (15 valutazioni)