La Giornata della Memoria, per non dimenticare - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

La Giornata della Memoria, per non dimenticare

 

Trezzano sul Naviglio, 22 gennaio 2020 – Quattro appuntamenti per non dimenticare la tragedia della Shoah, in occasione della ricorrenza del 27 gennaio, la Giornata della Memoria. Per commemorare come ogni anno le vittime dell’Olocausto, nel giorno in cui nel 1945 venne liberato il campo di concentramento di Auschwitz. 
Insieme all’ANPI, al Consiglio comunale dei Ragazzi, alla biblioteca e alle associazioni dal 24 al 29 gennaio l’Amministrazione propone momenti di riflessione per grandi e piccoli. 

“Il ricordo della Shoah – spiega il sindaco Fabio Bottero – e degli altri crimini contro l’umanità ha un valore educativo fondamentale sia per i ragazzi che per noi adulti. La memoria di quanto accaduto può guidarci sulla strada della pace, del rispetto della dignità di ogni essere umano, della lotta contro ogni forma di intolleranza, sopraffazione, razzismo. Importante non perdere la memoria oggi più che mai con il ritorno in Europa e in Italia di troppi episodi di antisemitismo e razzismo che condanniamo in modo fermo. Non possiamo dimenticare che proprio dalla lotta contro il nazifascismo, è nata la nostra democrazia e la nostra Costituzione”.   

Si comincia venerdì 24 gennaio con una serata organizzata dall’ANPI Trezzano sez. Vera Nardini con il patrocinio del Comune al Punto Expo di via Vittorio Veneto 30 alle ore 20.45: “Immagini dai campi. Tre modelli di deportazione: Auschwitz – Mauthausen – Niš”. 

Sabato 25 gennaio 2020 si riunisce anche il Consiglio comunale dei Ragazzi con un incontro dedicato alla Giornata della Memoria dal titolo “Kindertransport – Kinderblock”. La seduta si terrà alle ore 10 nella Sala consiliare al Centro Socio Culturale di via Manzoni 10. 

Domenica 26 gennaio l’Amministrazione comunale organizza “La sonata di Auschwitz”  alle ore 17 al Punto Expo di via Vittorio Veneto 30, in collaborazione con l’ANPI Trezzano sez. Vera Nardini. L’Accademia Viscontea presenta un concerto multimediale con esecuzioni musicali, racconti, immagini e filmati che riveleranno curiosi e inediti aspetti delle dittature nazi-fasciste e degli orrori dei campi di concentramento. Un incontro privo di retorica e capace di stupire e commuovere, per non dimenticare la più grande tragedia del XX secolo, attraverso l’insolito sguardo della musica. 

Infine, mercoledì 29 gennaio alle ore 17 la Biblioteca delle Storie Infinite in piazza Madre Teresa di Calcutta propone “La storia di Otto”, spettacolo di burattini organizzato dai bibliotecari Simona e Riccardo, liberamente tratto da “Otto” di Tomi Ungerer.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (39 valutazioni)