Scuole chiuse dal 2 al 7 marzo, uffici comunali aperti - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Scuole chiuse dal 2 al 7 marzo, uffici comunali aperti

 
Trezzano sul Naviglio, 1 marzo 2020 – Il Decreto del Consiglio dei Ministri reso pubblico questa sera (1 marzo 2020) ha confermato la sospensione delle attività scolastiche di ogni ordine e grado dal 2 al 7 marzo.
Da domani 2 marzo saranno regolarmente aperti al pubblico gli uffici comunali, grazie alle misure adottate dal Comune nei giorni scorsi (dotazioni di liquidi igienizzanti e riorganizzazione degli sportelli).
Di seguito le principali misure del Decreto che riguardano anche i cittadini trezzanesi:
    • sospensione, sino all’8 marzo 2020, dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale
     
    • sospensione degli eventi e delle competizioni sportive sino a domenica 8 marzo, in luoghi pubblici o privati. Sospese anche le attività nelle palestre, centri sportivi, piscine
     
    • sospensione  sino a domenica 8 marzo di tutte le manifestazioni ed eventi in luogo pubblico o privato di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico (per esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose)
     
    • l’apertura di luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro
     
    • apertura al pubblico dei musei e di altri luoghi di cultura (anche le nostre biblioteche comunali) con la condizione di evitare assembramenti di persone tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro
     
    • svolgimento delle attività di ristorazione, bar e pub a condizione che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere
     
    • apertura delle attività commerciali con la condizione di evitare assembramenti di persone tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro
Ricordiamo le misure igieniche da adottare:
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
d) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
e) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
f) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
g) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (14 valutazioni)