Una fase transitoria per la Polizia Locale - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

archivio notizie - Rete Civica del comune di Trezzano sul Naviglio

Una fase transitoria per la Polizia Locale

 

Trezzano sul Naviglio, 6 gennaio 2021 – A partire dal 1° gennaio 2021 la Polizia Locale di Trezzano sul Naviglio è coordinata dal Segretario comunale, coadiuvato da quattro Ufficiali già in organico.
L’Amministrazione comunale già a luglio 2019 ha adottato una nuova organizzazione, che è stata ritoccata nel mese di dicembre 2020, perfezionando ambiti riguardanti l’Area Servizi Economico finanziari e Interfunzionali, l’Area Servizi Sociali Culturali e Sportivi e l’Area Infrastrutture.

“Contestualmente – spiega il sindaco Fabio Bottero, assessore al Personale – sono stati nominati i Funzionari responsabili e per la Polizia Locale, al momento, si è ritenuto opportuno affidare ad interim la responsabilità dell’Area al Segretario comunale. Una soluzione transitoria in attesa di risolvere i problemi gestionali emersi negli ultimi mesi in particolare sui veicoli custoditi nei depositi, su cui sono ancora in corso gli accertamenti. In questa fase ci stiamo anche confrontando con alcuni Comuni limitrofi, che ringraziamo per la disponibilità, con cui da anni condividiamo la Convenzione per la gestione in forma associata di iniziative e progetti per il servizio di Polizia Locale”.

“Come abbiamo spiegato nelle scorse settimane – continua il sindaco Bottero – stiamo lavorando per fare chiarezza sulla gestione dei veicoli custoditi presso le depositerie autorizzate. Per procedere a tutela dell’Ente e dei cittadini, accertare le responsabilità e quantificare con certezza le eventuali spese a carico dell’Amministrazione poi da recuperare dai responsabili, è necessario compiere i passi giusti e poter svolgere con attenzione l’analisi della documentazione a disposizione: abbiamo condiviso con il Consiglio Comunale queste fasi in modo trasparente”.

“Non appena emersa la questione in Consiglio comunale – spiega Claudio Albini, presidente del Consiglio comunale – l’abbiamo affrontata in modo serio, per questo in accordo con tutti i gruppi consiliari, il Consiglio ha immediatamente attivato la Commissione Garanzia e Controllo presieduta dal consigliere di minoranza Antonino Puleo, con l’obiettivo di fare chiarezza e accertare le responsabilità, tutelando l’Ente e i dipendenti. Proprio per questo le sedute erano riservate: cifre, nomi, documenti sono stati divulgati però in modo inopportuno e tra le notizie pubblicate solo alcune corrispondono al vero”.

“Fino ad oggi, per esempio – continua il sindaco – l’Amministrazione non ha ricevuto alcuna richiesta ufficiale di transazione al contrario di quanto è stato pubblicato né ancora sono state accertate le cifre eventualmente a carico dell’Ente: le richieste delle depositerie dovranno essere valutate dalla struttura competente, con il supporto del legale incaricato dall’Amministrazione. Nel frattempo tuttavia, a tutela dell’Ente, abbiamo previsto un fondo rischi per mettere in sicurezza i conti comunali: il fondo ammonta ad oggi a 325 mila euro e si adotteranno tutte le ulteriori misure necessarie per mantenere l’equilibrio di bilancio in base a una strada già tracciata, come da comunicazione inviata ai soggetti preposti tra i quali l’Organo di Revisione economico finanziaria e la Corte dei Conti, secondo quanto previsto dalle norme. Questo conferma quanto dichiarato a suo tempo: intendiamo fare chiarezza a tutti i livelli senza nessun timore. L’attenta gestione finanziaria di questi anni, punto fermo dell’Amministrazione comunale dal 2014, che ha fatto recuperare milioni di euro, ci consente di affrontare questo nuovo problema nel modo migliore. Per questo desidero ringraziare tra gli altri il Responsabile dell’Area Finanziaria e i suoi collaboratori”.

“Come sindaco e assessore al Personale – conclude Bottero – sono al fianco dei dipendenti impegnati nel fare chiarezza e accertare le responsabilità e non ritengo opportuno che nomi e documenti siano continuamente divulgati, impedendo loro di lavorare serenamente.  Il Comune prosegue con l’impegno a tutela dei diritti dei cittadini e non intende farsi intimidire né condizionare nel proprio operato”.
 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5 valutazioni)